sardegnainfesta

Karrasegare, il Carnevale di Bosa

21 febbraio / 09 marzo - Bosa (OR)
Karrasegare, il Carnevale di Bosa a Bosa

Il Carnevale di Bosa si apre e si chiude nel segno del fuoco. Dalle ceneri del falò in onore di Sant'Antonio (17 gennaio) risorge lo spirito goliardico dei bosani che si esaurisce nel rogo in cui viene bruciato il fantoccio di Re Giorgio alla fine della festa.

Il carnevale di Bosa è chiamato Karrasegare, termine che indica i tre giorni finali e più importanti: domenica, lunedì e Martedì Grasso. L'intera comunità di Bosa partecipa alla festa del carnevale e ne sposa lo spirito parodistico e satirico con spontaneità. Infatti, sebbene esistono dei gruppi che organizzano certi momenti la festa rimane saldamente legata all'improvvisazione della comunità. La festa è molto divertente, votata alla goliardia e alla leggerezza.

Martedì Grasso

Il Martedì Grasso sfilano Gioldzi (il Re Giorgio, un fantoccio simbolo del carnevale) e le maschere di S'attittidu. Dalle prime ore del mattino, le Attittadoras piangono la morte di Gioldzi facendo riecheggiare i loro lamenti per tutto il paese. Gioldzi ha le sembianze di un bambolotto portato in braccio o su una carriola.

Sotto le spoglie della maschera principale de Is Attittadorasa si celano uomini vestiti da vedove che vagano per il centro del paese rappresentando questo sgangherato rito funebre. Le maschere vagano porgendo un bambolotto verso il seno delle donne chiedendo del latte per tenere in vita Gioldzi e quindi il carnevale. Chiedono latte ma spesso ricevono Malvasia, il vino tipico della zona.

Al tramonto le maschere delle Attittadoras lasciano il posto alle anime del carnevale, maschere vestite di bianco che rappresentano le anime del carnevale che sta finendo. Col viso annerito dalla cenere vagano alla ricerca di Gioldzi, quando lo trovano il fantoccio viene bruciato. Questo fuoco simboleggia la fine del carnevale.

Ultima modifica 28/01/2019 ore 12:16
Foto: I love Sardegna


CONDIVIDI SU   FacebookTwitterGoogle+

Leggi anche

Festa di Sant'Antonio a Bosa

Bosa

Adagiata nella valle del fiume Temo, Bosa è una città ricca di storia. L'area è molto nota per la qualità della sua enogastronomia, dell'olio e dei vini. Tra quest'ultimi ricordiamo la Malvasia, un vino DOC a cui è stato dedicato un itinerario che da Bosa arriva a Flussio passando per Modolo, Magomadas e Suni

Leggi tutto »

Home Sardegna in festa Sagre in Sardegna Feste in Sardegna Mercatini e fiere Festival e rassegne Altri eventi in Sardegna Eventi di rilievo
Seguici su
Segnala un evento
ricerca avanzata »
Feste, sagre, eventi, mercatini a Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Sagre, feste, mercatini, eventi a Cagliari Carbonia-Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia-Tempio Oristano Sassari
Elenco feste e sagre
N.B. sardegnainfesta.com non è in alcun modo responsabile per eventuali errori o omissioni contenuti nelle informazioni pubblicate
Chi siamo | Contatti | Termini di utilizzo | Privacy | Cookie